Dal Molin, il Tar obbliga al referendum

Sembra essere questo il contenuto più importante dell’ordinanza di sospensiva del progetto per la nuova base americana a Vicenza emanata stamattina dal Tar del Veneto.
Dico “stamattina” perché immagino che il Codacons, firmatario del ricorso in questione, si sia affrettato a farla conoscere subito, ma di fatto tutta la stampa on line sta riportando da ore virgolettati dell’ordinanza senza citarne nemmeno la data: segno che non l’hanno mai vista, dato che non è stata ancora pubblicata.

Fidiamoci comunque di quei virgolettati. Il contenuto sembra davvero rivoluzionario. Ciò che viene contestato a Governo, Comune, Regione, ecc. infatti, non è solo una valutazione ambientale all’acqua di rose, ma anche e soprattutto le modalità con cui è stato espresso il consenso al progetto. Un “sì” orale del governo, sembra di capire, non basta: ci vuole un’espressione attiva di consenso da parte dei cittadini. In poche parole, un referendum.

Nulla di più di quanto i vicentini chiedono da quasi 2 anni, nulla di meno di quanto il neosindaco Achille Variati si è impegnato a celebrare. Giovedì prossimo, 26 giugno, il Consiglio Comunale dovrà esprimersi sulla questione, e immagino che tutti, dal presidio ai comitati, saranno presenti a vigilare sul rispetto delle promesse.
Ma la cosa sembra scontata, tanto che il sedicente “Comitato per il sì” ha annunciato un’opera di “controinformazione”, evidentemente proprio in vista della consultazione referendaria. Buffa parola, controinformazione, in bocca ai proprietari dell’unico vero giornale cittadino. Ma va bene, vuol dire che si sentono in minoranza.

Ovviamente aspettiamo di leggere il documento. Ma se il contenuto fosse davvero questo, si tratterebbe di un precedente pesantissimo, e per ogni “grande opera” il parere dei cittadini potrebbe diventare decisivo non solo dal punto di vista politico ma anche da quello giuridico.

Qui, non da oggi, si fa il tifo: VICENZA LIBERA!

2 risposte a Dal Molin, il Tar obbliga al referendum

  1. […] Allora. Come si legge chiaramente qui, il sottoscritto è contrario, per i più svariati motivi, alla costruzione della nuova base […]

  2. […] dire? Ci avevamo sperato. In ogni caso, il sindaco Achille Variati assicura che il referendum si farà lo stesso. Anche se […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: