Comuni ricicloni

E’ finalmente online il dossier di Legambiente sui Comuni Ricicloni. Dopo anni di dominio assoluto i piccoli comuni trevigiani devono far spazio al boom dei comuni trentini. Al sud ottimi risultati dai piccoli comuni sardi e di quelli in provincia di Avellino e di Salerno. Ma in generale il panorama del meridione è ancora desolante: una città come Catania ricicla poco più del 2%. Al centro la siutazione non è tanto migliore: solo Lucca ottiene un rislutato degno di nota fra i capoluoghi di provincia.

3 risposte a Comuni ricicloni

  1. maestrisuperatidagliallievi scrive:

    Sempre interessante il dossier ‘Comuni Ricicloni’, anche se da quando (tre o quattro edizioni) hanno iniziato a stilare le classifiche in base ad un indice di gestione e non alla percentuale di differenziata c’è il rischio che i ‘non addetti ai lavori’ fraintendano alcuni dati.
    Volevo segnalare però un fatto che penso degno di nota: i Comuni trentini in testa alle classifiche fanno parte della Comunità Montana della Val di Fiemme, in cui il sistema di raccolta e tariffazione è stato progettato e avviato dal trevigianissimo Consorzio Priula… il classico caso di allievi che superano i maestri.
    E poi che si possa insegnare qualcosa ai trentini in campo ambientale da sempre un che di legittimissima soddisfazione…

  2. chiara scrive:

    L’uomo conta più dell’ambiente.
    Il primo discorso di Benedetto XVI ai ragazzi convocati in Australia è iniziato mettendo in evidenza il rischio di assolutizzare l’impegno in difesa della natura perdendo di vista che quello che conta di più: la vita e la dignità dell’uomo, posto da dio come “vertice del creato”. Per papa Ratzinger, in effetti, “le ferite che segnano la superficie della terra: l’erosione, la deforestazione, lo sperpero delle risorse minerali e marine per alimentare un insaziabile consumismo” non devono farci perdere di vista che “non solo l’ambiente naturale, ma anche quello sociale, ha le sue cicatrici; ferite che stanno a indicare che qualcosa non è a posto. Anche qui possiamo incontrare un veleno che minaccia di corrodere ciò che è buono e distorcere lo scopo per il quale siamo stati creati”.

    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/benedettoxvi-22/giovani-barangaroo/giovani-barangaroo.html

  3. lussu scrive:

    Non sapevo quesa cosa del consorzio Priula.
    grazie per l’info.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: