Non per essere pedanti

Non è che si voglia essere pedanti. Però fa strano leggere su Wittgenstein, che pure dovrebbe essere un blog più o meno d’area (più o meno)  un sacco di dichiarazioni d’amore per Israele senza mai un argomentazione. Da quando è iniziato l’attacco a Gaza, Sofri ha espresso la sua opinione qui qui qui qui qui qui qui e qui. Da tutto queste emerge che a Sofri sta molto a cuore l’esistenza di Israele. Ed emerge anche (o almeno questo fa capire) che è d’accordo con l’attacco ad Hamas nella strisca di Gaza. Solo che in tutti questi post in cui fa emergere la sua posizione, oltre che parlare della Pravda, del copyright di Repubblica, di quello che scrive il padre, del fatto che i tg italiani sono filopalestinesi, secondo me dovrebbe anche cercare di spiegare perchè Israele sta facendo bene a fare quello che fa. Cioè: magari Sofri ha anche ragione, ma se non si limitasse a fare battutine sarebbe più interessante (con gli altri argomenti di solito lo fa, con questo no).

Sennò sembra un dogmatico.

2 risposte a Non per essere pedanti

  1. dabe scrive:

    ma poi non scriveva su internaziionale?

  2. […] facciate come Sofri che continua ad affrontare l’argomento Palestina in maniera spocchiosa e dogmatica, riproponendo la solita logica: se non sei d’accordo con la politica del governo israeliano […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: