R-esistere

settembre 24, 2008

L’11 ottobre c’è una manifestazione a Roma, contro le vergognose politiche in campo sociale, economico, ambientale, civile, giudiziario e chi più ne ha più ne metta di questo governo.
Si chiama Un’altra Italia, un’altra politica, come l’appello firmato da tutta una serie di brave persone di sinistra. Tra i partiti, a quanto si è capito, hanno aderito convintamente Rifondazione Comunista e il Partito dei Comunisti Italiani, ma hanno assicurato la loro presenza (‘sti cazzi) anche esponenti di Sinistra Democratica e dei Verdi, oltre a tanta altra gente che coi partiti c’entra poco ma che condivide i contenuti dell’appello.
Qui trovate il testo, qui potete aggiungere la vostra firma, qui alcuni ottimi motivi per esserci.
Malingut ci sarà sicuramente, almeno al 50% (il sottoscritto), non solo perché in teoria dovrebbe temporaneamente abitare in quella città, al momento della manifestazione, ma anche perché ci crede, perché bisogna, perché non so voi ma io mi ricordo pochi anni fa di aver fermato alcune tra le più grosse schifezze tentate da un governo di destra (du iu rimemba articolo 18?), e l’idea che in questi pochi mesi ne siano successe così tante senza che nessuno abbia replicato se non “Così si mina il dialogo”, mi infastidisce non poco. Sui giornali nelle scorse settimane si è discusso se esista o meno il dissenso, oggi, in Italia. Ecco, l’11 ottobre sarà una buona prova.

Annunci