In fondo ero bravino

agosto 22, 2008

Alle superiori partecipai ai Giochi della gioventù nella marcia. Non ero male, tanto che arrivai ai nazionali, dove mi classificai decimo. Il punto è che decisi di non continuare con quello sport ai campionati provinciali, dove potevano gareggiare i tesserati, ma fuori classifica. Uno di questi tesserati infatti, un ragazzo più giovane di me di un paio d’anni, mi diede un disatacco così mostruoso che pensai, che se quelli erano gli agonisti, per me non c’era proprio storia. Quel ragazzo era Alex Schwazer.

Annunci