Tutti morimmo a stento

agosto 28, 2008

Terza e probabilmente ultima parte di un’infelice storia su una rana.

Upgrade: Colpo di scena.

Annunci

E’ iniziata la caccia alle rane

luglio 31, 2008

Qui ci eravamo occupati delle proteste sollevate per una rana crocifissa nel museo d’arte contemporanea di Bolzano, il Museion. All’epoca gran parte del mondo politico, ma non solo, si era detto offeso per quel insulto alla cristianità (ovviamente il significato dell’opera no riguardava minimamente la crocifissione in sè, ma anzi era proprio una critica al bigottismo diffuso in Tirolo). I gestori del Museion erano però riusciti a resistere a diverse intimidazioni. Ora però è arrivato Lui, e la rana è stata non è stata rimossa, come chiesto inizialmente, ma spostata si.


Bolzano non è Italia, è Italietta

maggio 28, 2008

MI spiace rubare spazio alla lettera al nazi scritta qui sotto (che vi invito a leggere), ma fra le varie schifezze che stanno accadendo questi giorni in Italia, volevo riprenderne una che non ha attirato su di sé la meritata attenzione dei giornali. A Bolzano, che di solito si dice non essere Italia, ma che stavolta sembra aver copiato i peggiori vizi italiani, è stato aperto il nuovo museo d’arte contemporanea.

Scandalo però: fra le opere c’è una rana crocifissa. Una rana che tralatro secondo me è esteticamente molto bella. Ovviamente polemiche che potete leggere qui e qui.

Per quanto mi riguarda tutto quello che c’è da dire a riuardo è contenuto questo commento a uno dei due articoli linkati sopra, in cui si dice tutto quello che c’è da dire riguardo questa mediocre vicenda. Ecco il commento in questione:

inviato da Alexander
il 27 maggio 2008 alle 19:37
,
Condivido in pieno quanto dichiarato dal direttore della ripartizione provinciale alla cultura oggi alla Tageszeitung: “Quando due anni fa i paesi islamici hanno gridato allo scandalo per le caricature di Maometto, noi Europei abbiamo difeso l’arte in nome della democrazia. Lo stesso dovremmo fare adesso”. Dato che io ho difeso la libertà di espressione dei giornalisti danesi e non ho accettato le proteste, anche violente, degli islamisti, anche in questo caso sono della stessa identica opinione. Poi io sono credente e sarei il primo che griderebbe allo scandalo se quell’opera venisse esposta in una chiesa o altro luogo sacro: Ma un museo d’arte moderna non è un luogo sacro, anzi: Entrando in un museo dobbiamo essere pronti a qualsiasi forma di espressione, possa essa urtarci oppure no. Il caso limite nell’arte è molto più alto: Posso capire se la fosse stata una rana viva crocifissa dall’autore, ma in questo caso è diverso, ed è evidente che l’autore si riferiva a se stesso.