Circomunismi

aprile 22, 2009

Un rom ha vinto il Grande Fratello. Un mio amico su Carta scrive le riflessioni di rito, giuste quanto, purtroppo, già scritte e già lette troppe volte senza esito. La televisione è il regno del freak show, e niente come i reality sembra fatto apposta per raccogliere gli elementi più visibilmente eccessivi, se non sempre deteriori, della nostra società. Il modello, lo si era già detto quando Vladimir Luxuria vinse l’Isola dei famosi, è Platinette, non Obama. Il diverso fa spettacolo.

Riflessioni non nuove, si diceva. Ma sorge un dubbio. Quali sono le categorie freak che funzionano in tv? Trans e rom, abbiamo visto. Però forse non sono le uniche. Luxuria, ex deputato di Rifondazione, vince l’Isola. Marco Baldini, simpatizzante dei Comunisti Italiani, vince La fattoria.

Abbiamo una nuova bestia, siore e siori! Meraviglia delle meraviglie! Dopo la donna barbuta, l’uomo con le tette e lo zingaro rubabambini, ecco a voi… IL COMUNISTA!

Lascio la parte le considerazioni serie e pessimiste sulla marginalizzazione sociale dell’alternativa politica, mi limito a dare uno spunto: rinunciamo alle europee, concentriamoci sul televoto. Lì funzioniamo meglio…