Pound era gay

ottobre 4, 2009

Parafrasiamo una canzone del nostro amico Povia, per raccontare di un evento che ha dell’incredibile e che si è svolto qualche giorno fa in una delle roccaforti dell’estrema destra romana: Casa Pound. La deputata lesbica Paola Concia, del PD, è stata invitata a parlare di coppie di fatto e di omossessualità, in un luogo dove queste pratiche di solito, diciamo, non sono ben viste.  Pare che l’incontro sia andato bene e che da Casa Puond abbiano fatto sapere che non sono contro le coppie di fatto, anche omossessuali, ma non transigono sulle adozioni gay. La stessa Concia ha scherzato, definendo Casa Pound “più a sinistra del PD”.

Se le cose stanno davvero così, io mi rallegro. E’ un piccolo passo verso un’Italia più civile. Solo che lascio qualche spazio al dubbio, perchè di certa gente proprio non c’è da fidarsi; ma non riesco a capire il perchè di questa svolta, non riesco a vedere doppi fini. A voler essere maligni si potrebbe pensare che sia una scusa per coprire chi va a buttare moltov contro i locali gay. Ma si sarebbe arrivati a questo punto, addirittura redando un documento e prendendo una posizione che rischia di creare tensione all’interno del proprio gruppo politico?

Ripeto, non capisco bene cosa sia successo. Di sicuro qualcosa, speriamo solo sia qualcosa di buono.


Problemi di lateralizzazione

dicembre 10, 2008

Da un sacco di tempo volevo fare un post su quel genere di persone, il cui più fulgido esempio on line è il corrispondente dagli Usa de Il Foglio Christian Rocca, che, per apparire moderne e anticonformiste, assumono tutti i temi, gli obiettivi, perfino gli stereotipi e i tic linguistici della destra, e poi si proclamano di sinistra e pretendono di insegnarti che la vera sinistra è quella.

Rocca, che è sempre molto informato e si fa leggere più che volentieri, da anni è impegnato a dimostrare che Bush è il presidente più di sinistra che l’America ricordi (giuro, è vero, leggetelo). Purtroppo per lui, la realtà ha il difetto di essere dura come la roccia, e piegarla più di tanto non si può, da qui una serie di contraddizioni di cui sarà oggetto un prossimo post. Per ora mi voglio concentrare su un suo discepolo, che ha l’aria di essere una persona intelligente. Certo, è apertamente fazioso, difetto che talvolta può condurre all’ottusità, ma in fondo anch’io sono fazioso eppure cerco di non essere ottuso, perciò perché non dare una possibilità a tutti? Peccato si sia imbarcato nell’impresa di voler dimostrare che tutto quello che noi abbiamo sempre considerato essere di sinistra (l’uguaglianza, l’organizzazione collettiva, la promozione di relazioni internazionali basata sulla cooperazione invece che sulla forza militare, ecc.) è in realtà una serie di retaggi conservatori, mentre per essere davvero di sinistra bisogna promuovere l’indivualismo, combattere l’egualitarismo e sostenere ogni guerra che permetta di “rovesciare una dittatura”, ma attenzione, non ovunque, solo “dove può essere utile”. Utile a chi? Agli Stati Uniti d’America, ovviamente, che Dio li benedica!

Ora, io avevo in serbo un post per replicargli. Ma perché farlo, visto che qualcuno ha trovato un modo molto più divertente ed efficace di sfotterlo?

Di sinistra? Triste? Depresso? In minoranza? Il mondo sembra girare dalla parte opposta rispetto ai tuoi desideri?

CON IL METODO FRANCESCO COSTA I TUOI PROBLEMI SONO FINITI!

Il Metodo Francesco Costa™ rivoluzionerà la tua vita. Unendo i millenari principi della filosofia orientale con le più moderne tecniche USA di pensiero laterale, il Metodo Francesco Costa™ ti permetterà senza sforzo e in brevissimo tempo di sentirti parte di una maggioranza di sinistra felice e vincente in pochi semplicissimi step.

DI’ BASTA ALLO STRESS! DIMENTICA LA FRUSTRAZIONE! RISCOPRI LA SINISTRA MAGGIORITARIA CHE E’ IN TE!

Chiudo con le sagge parole di un uomo che vede lontano: