Secondo voi perchè

settembre 23, 2009

Quelli che forse sono i più grandi schacchisti al mondo di sempre (insieme a Fischer), Karpov e Kasparov, si stanno affrontanando in una serie di match a Valencia. La partita si può vedere online qui. Un servizio in home page di Repubblica.it parla della partita e cita che il tutto si può vedere online ma non dice dove.

Ma secondo voi perchè lo fanno? Perchè pensano che mettere un link possa portare via lettori al giornale? Eppure dovrebbe essere un valore aggiunto quello dei link: vado su quel sito perchè ci sono dei link interessanti. Secondo me questo a Repubblica non l’hanno capito, non lo fanno sono in questo articolo, ma con tutto, è una linea editoriale. Ma è un po’ come se la Gazzetta avesse paura di non vendere il lunedì perchè la gente il giorno prima si è vista noventesimo minuto.

Annunci

Anche se non fa più notizia

settembre 3, 2009

Si, ormai ci siamo abituati, ma siccome è meglio non abituarsi troppo ve lo racconto: al tg1 di oggi, dopo circa un quarto d’ora di servizi, e subito dopo la notizia del finto prete che soggiornava a scrocco a Castelgandolfo, Giorgino ha finalmente dato la notizia che in questo momento corriere e repubblica danno come seconda in home page (subito dopo la news delle dimissioni di Boffo): la risposta di Barroso a Berlusconi sulla polemica sui portavoce. Solo che, come potete immaginare, la notizia è stata data più o meno così: “Barroso conferma la fiduca nei portavoce ecc. ecc.” Ovviamente nessun riferimento alla causa che aveva costretto Barroso a questa uscita.


Chiesa o stato?

settembre 2, 2009

Nei commenti a questo post si è discusso se l’attacco all’Avvenire si trattasse di un attacco alla Chiesa o alla stampa. Stavo per intervenire, ma rilancio con un post, dato che che ho una posizione mutevole e magari si imbastisce qualche altra discussione. Inizialmente io ero convinto che si trattasse di un attacco alla stampa. E sicuramente lo è. Però prima di tutto secondo me è un attacco contro tutti e tutti, e quindi anche contro la Chiesa. Contro qualsiasi entità che cerca di limitare il potere, non ho ben capito se del governo tutto o solo di Berlusconi.

Insomma: se si vuole attaccare la stampa, lo si fa, come si è fatto. Però prima di attaccare il giornale dei vescovi, uno due conti se lì fa, specie se un suo alleato due giorni prima ha attaccato ferocemente la Chiesa, arrivando a minacciare di rivedere il concordato.

Ripeto: se un arriva ad attaccare il giornale della CEI secondo me il segnale è uno: si sente assediato, e per sopravvivere va al contrattacco. Ne vedremo delle belle secondo me nei prossimi giorni. Con repubblica che ha iniziato, per bocca di Sofri, a chiedere le dimissioni di Berlusconi e con Prodi che timidamente inizia a farsi rivedere.


Reptube

luglio 27, 2009

Se c’è una cosa positiva, in tutta la questione palazzo Grazioli, è il definitivo sdoganamento del nostro immaginario pornografico. Quando Il Serio Settimanale Di Sinistra pubblica l’audio di un Presidente Del Consiglio 73enne che si fa adulare da una Meretrice Di Provincia a cui consiglia di masturbarsi con regolarità, il Rubicone è stato passato. Non c’è più confine tra l’informazione e il porno online. Siamo liberi di pensare qualsiasi cosa. Di passare le serate a considerare quant’è tamarro sottolineare: “Non abbiamo urlato” (come dire: “avremmo dovuto, eh” sgomitando al bar) o quant’è triste far assistere le guardie del corpo allo spettacolo. Di aver pena di Berlusconi o di ammirarlo, considerandolo come parte del mondo sgarruppato ed esibizionista del videosesso semiamatoriale. E, visto che ci siamo, anche di formulare tutte le ipotesi che quel mondo contempla.


E nelle fogne di Villa Certosa cosa ci sarà?

luglio 3, 2009

Aiuto c’è un mostro nella fogna. Ma tranquilli: repubblica qui ci fa sapere che non si tratta di un extraterrestre.
Per conto mio vi do un consiglio. Fatte partire questo pezzo dei Pink Floyd e poi fate partire il video del mostro: è la colonna sonora adatta.